meet_massari_roma_agg_280818_1100x150.gif
banner_pasticceriaextra.jpg
Venerdì, 19 Ottobre 2018 09:26

Tema naturalistico e nuova prova vegana alla Coupe du Monde de la Pâtisserie 2019

Alla Coupe du Monde de la Pâtisserie 2019 i pasticcieri dovranno preparare anche un dessert al piatto vegano, un dolce al cioccolato con un biscotto al miele e un elemento trasparente in zucchero soffiato fatto a mano.
Nel frattempo si conosce già l'ordine d’apparizione delle 21 squadre alla finale.

 

La Coupe du Monde de la Pâtisserie (Coppa del Mondo della pasticceria), che quest’anno celebra il suo trentesimo anniversario, è il timoniere dell'enorme crescita del mercato dolciario sia presso il grande pubblico che tra gli operatori della gastronomia.
In 30 anni, è diventata la competizione, come il presidente fondatore Gabriel Paillasson ci ricorda, è riuscita a elevare il mondo della pasticceria su un piedistallo largamente aperto al mondo e alle sue mutazioni, radunando anche le nazioni che non avevano nella loro cultura questa attenzione per la gola e il dolce.
Per questa edizione dell’anniversario, 4 selezioni continentali si sono svolte in Asia-Pacifico, Europa, America Latina e Africa con 55 nazioni in selezione, nel preambolo della finale mondiale organizzata il 27 e 28 gennaio a Lione durante il Sirha.
Sempre fedele alla sua linea di condotta, la competizione rimane più che mai attenta alle innovazioni e alle tendenze nei consumi. Per la prima volta nella storia di questo concorso, il dessert nel piatto dovrà utilizzare prodotti specifici per valorizzare la tendenza vegana, mentre un tema imposto a tutti i candidati fa la sua comparsa per esplorare i simboli di Natura, Flora e Fauna. “Volevamo introdurre un tema imposto, per avere elementi di giudizio coerenti tra tutte le proposte, ma che fosse anche unificante per i candidati. I temi di Natura, Flora e Fauna sembravano essere perfettamente rappresentativi delle preoccupazioni del momento”, spiega Philippe Rigollot, Presidente del Comitato Internazionale d’Organizzazione.
Il Comitato Organizzatore desiderava anche guardare al futuro enfatizzando l’uso delle tecniche manuali. "I candidati, artisti dello zucchero, un giorno abbandoneranno gli stampi in silicone in modo che le vere prerogative del lavoro artigianale (il puro fatto a mano) brillino come al tempo dei grandi maestri vetrai di Murano", piace immaginare a Gabriel Paillasson.

Un dessert vegano sul piatto

Per la prima volta nella storia della Coupe du Monde de la Pâtisserie, il dessert al piatto dovrà essere al 100% vegano. In altre parole, un dessert che non utilizza alcun prodotto animale o di origine animale. Una difficoltà senza precedenti che metterà alla prova la creatività dei candidati affrontando contemporaneamente le attuali preoccupazioni dei consumatori. “Esiste oggi una vera domanda per questo tipo di preparazione che utilizza alimenti esclusivamente di origine vegetale”, sottolinea Philippe Rigollot.
Un’altra prova prende a prestito questa stessa attenzione per l’ambiente: la realizzazione di un dolce al cioccolato con un biscotto necessariamente fatto con miele. Questa prova rappresenta l’oggetto di una collaborazione con l’Unione Nazionale Apicoltori di Francia (UNAF), che si impegna per la salvaguardia delle api, e sui grandi temi della biodiversità e dell’impollinazione. “Abbiamo ritenuto opportuno utilizzare la fama della Coupe du Monde de la Pâtisserie per pubblicizzare una causa nobile ed essenziale, che è la difesa delle api che sono vere sentinelle del nostro ambiente”, specifica il Presidente Rigollot.
Tra le altre novità di questa 15a edizione, c’è la creazione di una scultura in zucchero che dovrà includere obbligatoriamente un elemento trasparente in zucchero soffiato di circa 25/35 cm. Questo pezzo dovrà essere fatto a mano per costringere i candidati a dimostrare le loro abilità tecniche.

 

cmp dolce biscotto miele

 

La finale: 27-28 gennaio 2019

21 squadre provenienti da tutto il mondo composte da 3 candidati (zucchero, cioccolato e gelato) durante 10 ore di prova:
3 dessert di cioccolato al grands crus Valrhona
3 dessert di gelato alla frutta della gamma Capfruit
19 dessert al piatto
Una scultura artistica in zucchero
Una scultura artistica in cioccolato
Una scultura artistica in gelatina idratata

Il Comitato Internazionale dell’Organizzazione si è riunito per sorteggiare l’ordine d’apparizione delle 21 Squadre alla Finale della Coppa del Mondo della Pasticceria.

2018 CMP Ecco lordine di Passaggio 1

 

www.cmpatisserie.com
#cmpatisserie
www.sirha.com

 

Gabriel Paillasson, fondatore della Coupe du Monde de la Pâtisserie.

Gabriel Paillasson CMP 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 643 volte Ultima modifica il Venerdì, 19 Ottobre 2018 09:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca nel sito

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop
Copyright © - 1998-2018 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010