Martedì, 04 Febbraio 2020 17:08

Il pane mi ha salvato la vita

"Fare pane è una grande responsabilità.
Il pane è gioia e sa di amore e convivialità. Eppure in molti se lo sono dimenticato"


Per Matteo Cunsolo, titolare de La Panetteria (Parabiago, Mi), nonché presidente dei Panificatori di Milano e Provincia e segretario Richemont Club Italia, il mondo della panificazione rappresenta una scelta. "Forse il pane mi ha anche salvato la vita", lui stesso ha affermato. Non ha iniziato a fare il panificatore perché figlio d’arte, né perché amava manipolare la materia prima, né per un amore tramandato e nemmeno acquisito. "Ho scelto la panificazione perché stavo cercando la mia strada, la mia collocazione nel mondo… si dice così no?". Ed il pane è stata la sua seconda possibilità.
Diplomato all’Istituto “CAPAC” di Milano in panificazione e pasticceria, ha collaborato con vari panifici di Milano, ma soltanto un fornaio gli ha cambiato la vita professionale dandogli la possibilità di comprendere e appassionarsi al mondo della panificazione e dei lievitati. "Massimo Grazioli è stato uno dei miei maestri: semplicità, grinta, capacità di fare squadra e la dedizione con la quale mi ha seguito sono stati elementi che mi hanno ispirato", racconta. Poi l’incontro con il maestro Piergiorgio Giorilli, fondatore e presidente d’onore del Richemont Club Italia e Ambasciatore Onorario dell’Italian Hospitality. "Piergiorgio mi ha tecnicamente aperto sul mondo del lievito madre; l’ho affiancato in alcuni corsi accompagnandolo in un viaggio professionale in Giappone e stare al suo fianco è stata una crescita continua e costante".
Nel 2003 Cunsolo avvia, assieme alla madre Antonia Orru, La Panetteria, dove alla produzione artiginale di pane affianca anche quella di snack salati, focacce, specialità salate, piadine, biscotti, panettoni, colombe e piccola pasticceria. Inoltre, prepara il pane anche per rinomate realtà ristorative di Milano e dell’hinterland.
"La scelta della materia prima è fondamentale e ovviamente segue la stagionalità", spiega e tiene a precisare che si devono rispettare i segreti dell'arte fornaia, ovvero seguire una lievitazione naturale, capace di garantire una maggiore digeribilità e scegliere accuratamente i prodotti. "I panificatori negli ultimi anni stanno riprendendo la loro posizione nel mercato, essendo artigiani rispetto alla GDO, siamo più vicino al pubblico finale e capaci di rispondere alle loro richieste. Tuttavia manca ancora la consapevolezza dell’importanza del prodotto che noi offriamo tutti i giorni ai nostri clienti".
"Il riconoscimento del valore e della qualità del pane che produco è per me uno stimolo a studiare, formarmi, non lasciare nulla al caso per offrire un prodotto sempre migliore", continua Cunslo e, se gli si chiede cosa significhi per lui fare pane, non esita: "Il pane è gioia, anche se spesso è sottovalutato, ma, per me che lo preparo, rappresenta una grande responsabilità. Pane sa di casa, di famiglia, di unione, di persone sedute alla stessa tavola a mangiare. Il mio lavoro ha il sapore del pane con burro e marmellata alla mattina, pane e cioccolato per la merenda a scuola; le ore trascorse in laboratorio sanno di pane spezzato a tavola tra commensali che dividono assieme un momento della giornata, ha il sapore di amore e convivialità. Molti sottovalutano l’importanza del pane, ma io no. Per me il pane è felicità e non solo perché lo faccio io, ma perché deve dare gioia".

https://www.facebook.com/la.panetteria.56/

https://www.facebook.com/matteo.cunsolo

Matteo_Cunsolo_Maestro_Panificatore_4.jpegMatteo_Cunsolo_Maestro_Panificatore_9_.jpgMatteo_Cunsolo_Maestro_Panificatore_7.jpegMatteo_Cunsolo_Maestro_Panificatore_6.jpeg

 

Letto 784 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

che_fame_web.jpg

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter
cerco-offro.jpg
nostri-distributori.jpg
Copyright © - 1998-2021 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010

Chiriotti DEM Popup