Venerdì, 14 Febbraio 2020 13:43

L’ex monastero fiorentino di Sant’Ambrogio rinasce con la Scuola del Caffè

A giugno 2020 l’apertura del nuovo Ditta Artigianale, che ospiterà la prima Scuola del Caffè in Europa

 

Prende forma il sogno di Francesco Sanapo, ideatore del concept Ditta Artigianale. In più occasioni ci ha espresso, con un entusiasmo contagioso, la volontà a fare del bene per il settore, assolvendo quasi ad una missione: dare al caffè il giusto valore. “Credo fortemente che per farlo si debba passare dalla formazione dei professionisti”, ne è convinto. Con il progetto di recupero dell’ex monastero di Sant’Ambrogio, la sua città Firenze si prepara a diventare la capitale italiana del buon caffe, sede della prima Scuola di Caffè in Europa. “Questo per me è uno dei progetti più belli ed entusiasmanti -. La Scuola del Caffè sarà un luogo aperto a tutti, non sarà la scuola di nessun brand ma il luogo dove si potrà conoscere, studiare, approfondire una professione”.
Il nuovo Ditta Artigianale in Sant’Ambrogio, terzo in città dopo i locali in via de’ Neri e via dello Sprone, inaugurerà a giugno. I locali del convento che si affacciano su via Carducci saranno il cuore della caffetteria, l’ex refettorio che dà sul chiostro farà da sede alla Scuola. Da giugno 2020 sarà disponibile il calendario dei corsi, mentre l’anno accademico prenderà il via il prossimo gennaio.

Nel duplice impegno di formazione e sensibilizzazione all’importanza della professionalità, la Scuola vuole raccontare e sostenere che esiste un mondo fatto di ricerca, innovazione e attenzione alla sostenibilità umana e ambientale dietro il processo che va dal lavoro nelle piantagioni alla torrefazione, fino al bancone. E si fa promotrice della crescita del settore, coniugando sapere di esperti internazionali e tecniche all’avanguardia, grazie anche a realtà come HARIO, istituti alberghieri e la Youth Academy di Simonelli Group.
Ospiterà corsi di tostatura, un laboratorio certificato Coffee Quality Institute e SCA Specialty Coffee Association, uno spazio per eventi e un barista shop, dove acquistare attrezzature specializzate. A disposizione degli studenti, stage formativi e borse di studio per corsi certificati SCA. In programma, master e corsi professionalizzanti per diventare baristi, ma anche tostatori, assaggiatori, e master di alcuni mesi su come realizzare start up di specialty coffee, aprire una microtorrefazione o una caffetteria, oltre a laboratori aperti a curiosi e appassionati.
Con Hario, tra i partner tecnici del progetto, vi sono anche Simonelli Group e Caffè Corsini, con il sostegno di Confcommercio Firenze. Il tutto in collaborazione con il Comune di Firenze e il sostegno di ASP Montedomini.
L’intervento di recupero dei 300 m2 è a cura di Studio Q-bic; il paesaggista Nicolò Mori restituirà nuova vita all’area verde del chiostro, mantenendo la planimetria originale e le connotazioni tipiche del giardino monastico; Maura Masini restaurerà pozzo, fontana ed elementi in pietra serena. All’interno dell’ex convento si troveranno arredi e materiali contemporanei di respiro internazionale. Linee pulite, colori neutri, legno, cemento, travi a vista. La caffetteria si snoderà intorno ad un bancone in legno e una macchina tostatrice. Anche la Scuola avrà con un grande bancone centrale, con sedute e tavoli per la consumazione.

Chiara Mancusi

 

Letto 216 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010

Chiriotti DEM Popup