Lunedì, 17 Giugno 2013 16:53

Sapori di mare

Dopo l’articolo sui dolci sardi sullo scorso numero (L’anima autentica della Sardegna), lasciamo il sud dell’isola alla volta della costa orientale a ridosso di Golfo d’Aranci e del Golfo d’Olbia per addentrarci in un mondo gastronomico fatto di mare e terra ricco di storia. A raccontarci questa realtà autentica e dinamica due chef, Gavina Braccu di Porto San Paolo e Pupo Mundula di Golfo Aranci, e un miticoltore, Ernesto Moro, che ci sono stati presentati da Antonio Le Rose, loro estimatore nonché autore della barca a vela in cioccolato che apre l’articolo.

maccarones web.jpg


Maccarones de punzu di nero di seppia

 

Pasta

farina 00                                                                                     g                      150

farina rimacinata di grano duro                                                  g                      150

uova                                                                                           n.                     2

nero di seppia                                                                                                    q.b.

acqua                                                                                                                 q.b.

burro                                                                                           g                      20

Unire le farine, sbattere le uova con un pizzico di sale ed emulsionare in un bicchiere d’acqua il nero di seppia. Impastare, incorporare il burro e far riposare per qualche ora. Lavorare la pasta fino ad ottenere dei cordoncini, tagliare a tocchetti e schiacciare con i pollici su una grattugia rovesciata dalla parte dei buchi.

 

Salsa

seppie                                                                                         g                      250

pomodorini ciliegino                                                                   n.                     10

cozze sgusciate                                                                          n.                     20

code di gamberi sgusciati                                                          g                      100

punte di asparagi selvatici                                                          g                      100

cipollina selvatica                                                                                               q.b.

olio extra vergine di oliva                                                                                   q.b.

sale                                                                                                                    q.b.

Tagliare a striscioline le seppie, tritare la cipollina, mettere in padella con l’olio, rosolare appena e aggiungere i pomodorini, le cozze e la loro acqua di cottura, le punte di asparagi e i gamberi. Quindi, aggiustare di sale.

Far cuocere i maccarones in acqua bollente salata tenendo conto che la cottura verrà terminata in padella nella salsa.

 

Gavina Braccu

Ristorante Cala Junco

Località Porto San Paolo, Olbia-Tempio

www.ristorantecalajunco.com

Letto 3260 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010

Chiriotti DEM Popup