pasticceria

PASTICCERIA

Tutto Gelato 2017

GELATO

CulturaCioccolato 2017

CIOCCOLATO

cucina

CUCINA

caffe

CAFFE'

packaging

PUNTO VENDITA

Banner fattore Debic 1100x150 animato2

Venerdì, 17 Novembre 2017 16:22

Novità e grandi classici natalizi dei pasticcieri campani

Foto S. Renna e R. De Maddi. Foto S. Renna e R. De Maddi.

In occasione della manifestazione “I Dolci delle Feste dei grandi Interpreti by Mulino Caputo”, nelle sale panoramiche del Ristorante Palazzo Petrucci a Posillipo, alcuni tra i più noti pasticcieri italiani hanno presentato i nuovi nati delle loro linee.
Si chiama Anna il nuovo panettone farcito alla Ricotta e Pera di Sal de Riso, il quale porta a battesimo anche la Cassata Oplontis: un pan di Spagna inzuppato allo Strega, con ricotta di bufala, cubetti di albicocca semi canditi e cioccolato. rivestita con pasta di mandorla bianca al lampone e rifinito con briciole d’oro a 18 carati.
È vincente nell’abbinamento Aglianico e frutti di bosco il lievitato di Alfonso Pepe; punta invece sul Panettone Classico e su un Soffice di castagne, con gelé ai cachi, vellutata di nocciola e sorbetto ai cachi con basilico nano, Carmine Di Donna.


A Pompei, Salvatore Gabbiano propone il CioccoZè, panettone farcito con pera, cioccolato fondente e zenzero, e firma la personale reinterpretazione del mustacciolo, sotto forma di mousse, con uno sbriciolato per la base croccante, una glassa lucida al latte e un rombo di cioccolato. MousTacciolo per l’appunto.
Il roccocò napoletano, in forma tradizionale o reinterpretata, è stato uno dei temi ricorrenti. La giovane pasticcera di Palazzo Petrucci, Sara Sciotti lo ha presentato nella combinazione mousse al roccocò, lingua di gatto aromatizzata al roccocò, salsa di cedro candito, stick di roccocò, gelato allo Strega e cremoso al limoncello. Marco Infante, della pasticceria Leopoldo 1940, lo ha interpretato sotto forma di Buccacciello al babà con crema di cassata e una sbriciolata di Roccocò.
Accanto ai classici come susamielli, mustaccioli struffoli, divino amore e cassata napoletana di Sabatino Sirica, vi segnaliamo la Mela Stregata (crema di ricotta allo Strega e biscotto classico al caffè) di Francesco Amoroso dello Chalet Ciro di Mergellina; le torte bigusto Bon Bon con base di croccante, pan di Spagna, cremoso e mousse di Mario Di Costanzo; i classici biscotti della famiglia Infante prodotti con impasto del tarallo tradizionale (senza pepe) in versione bianca o al cioccolato; l’Alfajor destrutturato con disco cremoso al dulce de leche e sorbetto alla mela annurca della pasticceria italo-argentina Florencia Breda. E per finire, in collaborazione al suo pasticciere Sabino Del Negro, la chef stellata Rosanna Marziale, ha presentato l’elegante RoccoC, una caprese con farina di roccocò, pisto e arancia proposta su coulis di frutti rossi, pallagrello, zenzero e finito con mandorle pralinate.

Letto 217 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Novembre 2017 08:02

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.