meet_massari_roma_1100x150_01_drg_290618.gif
Mercoledì, 27 Settembre 2017 12:30

L’alta moda della gelateria alla Coppa del Mondo della Gelateria

foto Max di Mattia Serratore foto Max di Mattia Serratore

Si avvicina la Coppa del Mondo della Gelateria.
In programma dal 20 al 23 gennaio 2018, al Sigep di Rimini
(in anteprima, Giancarlo Timballo con Luciana Polliotti e Gabriel Paillasson, fondatore della Coupe du Monde de la Pâtisserie)

 

All’8ª edizione della Coppa del Mondo della Gelateria, di scena a Rimini dal 20 al 23 gennaio 2018, Argentina, Australia, Colombia, Francia, Giappone, Marocco, Brasile, Polonia, Spagna, Svizzera, Stati Uniti e Ucraina si contenderanno il titolo di campioni del mondo. Ogni Paese schiererà in campo una squadra composta da un gelatiere, un cuoco, uno scultore del ghiaccio e un pasticciere, guidati dal team manager. Gareggeranno in totale 60 concorrenti, i giudici internazionali saranno 12 e 8 le prove. Mancherà l’Italia, che, per regolamento salta un turno in quanto attuale vincitrice. Spagna e Australia, seconda e terza nel 2016, tornano con la stessa composizione.

lofo CMG

Riferendosi al regolamento, il presidente del Comitato Organizzatore della CMG, Giancarlo Timballo, ha esordito: “Qualche piccolo aggiustamento è stato fatto per rendere sempre più interessante la gara. Abbiamo cambiato il nome da mignon a snack per l’elaborato da presentare nella prova dedicata al cioccolato Valrhona. Si tratta di eseguire un manufatto di 50 g di peso (la mignon era di 40 g), così da renderlo più vicino alla tipologia degli snack in commercio. Abbiamo poi sdoppiato la prova del Mistery Box, test che consideriamo il più importante: con questa gara possiamo capire se i partecipanti siano in grado di sviluppare una ricetta ben bilanciata in pochi minuti. E chiediamo due gelati: uno con i prodotti delle varie aziende all’interno della box e uno con l’abbinamento di frutta Capfruit, con un ingrediente da scegliere tra le erbe officinali, spezie e verdure a disposizione”.

Alle domande della redazione di “Pasticceria Internazionale” Timballo ha così risposto.

Qual è il suo parere sulle squadre?
Sono tutte di alto livello. Anche dalla selezione in America Latina ne sono uscite due, Messico e Colombia, veramente interessanti. La Spagna è preparatissima, la Francia non si discute. Sarà una gara dura e spettacolare. Tra le nuove nazioni ci sarà l’Ucraina e la Colombia, che schiererà una ragazza giovane, ma molto esperta. Quanto al ricambio, è una costante, e, facendole selezioni, siamo sicuri di avere nuove squadre sempre più competitive.

Come viene percepita questa gara in Italia e all’estero?
L’interesse è crescente, lo percepiamo attraverso le selezioni alle quali siamo sempre presenti. Questo è il vero futuro della competizione: il fatto che venga percepita come un punto di arrivo per i grandi professionisti nel mondo.

Quanto si riesce a portare in gelateria delle idee presentate?
La CMG è da considerarsi come l’alta moda del gelato e, per questo, esprime i massimi valori in campo. Spesso gli elaborati sembrano di difficile realizzazione, ma sono esempi di come si possa sviluppare in senso decorativo e non solo il nostro lavoro. Noi gelatieri siamo ancora in cerca dell’estetica del prodotto, spesso non ci rendiamo conto delle numerose opportunità che si possono avere. Questa è una vetrina importante per aprire la mente, cogliere spunti, porsi nuovi obiettivi.

www.coppamondogelateria.it

 

Letto 770 volte Ultima modifica il Giovedì, 28 Settembre 2017 14:20

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca nel sito

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop
Copyright © - 1998-2018 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010