banner-fattore-debic-1100x150-animato.gif
Lunedì, 18 Giugno 2018 17:33

Terme Délice. La bontà del gelato per la tutela dell’arte

Il G.A.T. e Artglace presiedute da Filippo Bano, il G.A e la Parrocchia di Monteortone organizzatori di Terme Délice, patrocinato dal Comune di Abano, Pd, hanno dedicato grande impegno alla 7a edizione del festival, vivacizzato dal concorso di gelateria e dagli spettacoli serali, destinando i proventi dell’evento al restauro del locale Santuario della Madonna della Salute di Monteortone, pregevole monumento nazionale del XV secolo.

 

Ha raggiunto il traguardo della 7a edizione Terme Délice, Festival Nazionale del Gelato, che si è tenuto nei primi 10 giorni di giugno ad Abano Terme, Pd, patrocinato dal Comune ed organizzato da G.A.T., Gelatieri del Triveneto, Artglace, Confédération des Associations des Artisans Glaciers de la Communauté Européenne, G.A, Comitato Nazionale per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale e di Produzione Propria e dalla Parrocchia di Monteortone. Una grande festa nel segno della promozione del buon gelato, della condivisione dei suoi valori e di quelli della comunità aponense, che punta sulle eccellenze artistiche e gastronomiche del bel territorio dei Colli Euganei, coinvolgendo la cittadinanza e i turisti giunti in città per le famose terme.

Sette edizioni con due importanti punti saldi: la promozione e la distribuzione del gelato artigianale, valorizzate dal concorso in tema fra gli artigiani del territorio e qualche altra realtà aderente, e la cultura del volontariato, insita nel DNA degli organizzatori e concretizzata di volta in volta in progetti benefici. Quest’anno si è espressa nella raccolta di fondi per il restauro del Santuario della Madonna della Salute di Monteortone di Abano Terme, monumento nazionale definito dallo studioso Francesco Angelo Barcaro “summa dell’architettura monastica non benedettina di stile quattrocentesco”. Una comunità intera che si impegna gratuitamente prima, durante e dopo il Festival, non solo per assicurarne la buona riuscita, ma anche per far conoscere le bellezze artistiche e i prodotti del territorio.

Terme Délice si è svolto davanti al Kursaal di Abano, in due postazioni: una che ospitava le due grandi vetrine in cui si trovavano le vaschette dei gusti dei 15 gelatieri in gara e di altri sapori; l’altra suddivisa in palco e spazio per il pubblico, in cui si svolgevano spettacoli di musica e danza proposti dall’ampio programma.

 

Gusti del territorio in concorso e degustazione

Una manifestazione importante per Abano Terme, ormai conosciuta e rodata grazie alle capacità organizzative e all’operosità dei suoi fautori come Filippo Bano, della locale Gelateria delle Terme e presidente del G.A.T. e di Artglace, con la moglie Arianna; Ornella Pirolo, gelatiera e segretaria del G.A.T.; Andrea Turetta, AD di Squiky Image & Communication, agenzia che ha curato la comunicazione; i gelatieri del G.A.T., che hanno portato le loro creazioni; i volontari di Noi Monteortone che, infaticabili, si sono alternati per assicurare la copertura della distribuzione del gelato, e gli artisti, che si sono avvicendati sul palco. Tra i momenti clou, l’inaugurazione con Bano insieme a Federico Barbierato, sindaco di Abano; Ermanno Berto, assessore alle attività produttive; Don Danilo Zanella, parroco di Monteortone, e i coniugi Benetti di Benetti, azienda di distribuzione di prodotti di pasticceria e gelateria. A seguire si è tenuto il concorso cui hanno preso parte 15 artigiani, 14 del Veneto oltre alla Gelateria Buonocore di Capri, Na, di Ferdinando Buonocore, presidente dell’Associazione dei Gelatieri Campani.

Interessante l’assortimento dei gusti in gara, alcuni originali come Fresco Respiro, ispirato alla nota caramella alla menta fredda di L’Arte di Mauro di Mirano, Ve, o il Tiramisù alla mandorla di Antiche Tentazioni di Selvazzano Dentro, Pd; altri riedizioni di sapori di un tempo, come la Stracciatella d’Africa della Gelateria Dolce Freddo di Montagnana, Pd. Da segnalare creazioni fuori concorso come Sfilacci di cavallo della Gelateria delle Terme e Latte menta e meringa di fragole e cioccolato di Villatora di Saonara, Pd.

Fra i gusti in gara, valutati dalla giuria tecnica presieduta da Vittorio Bartyan, presidente di Telme, e composta dai gelatieri Bano, Arnaldo Conforto, Sandro Benetti, Andrea Turetta, e da chi scrive, si sono classificati: 1° Andrea Chiarentin della Friso di Padova con Sapori mediterranei; 2° Alberto Gobbi con la già citata Stracciatella d'Africa; 3° Bruno Bido della Da Bruno di Padova con Cheese cake alla fragola. La giuria popolare ha invece designato al 1° posto Antonio Mezzalira di Golosi di Natura di Gazzo Padovano, Pd, con Limone e menta; 2° Thomas Infanti di Antiche Tentazioni di Selvazzano Dentro, Pd, con il già menzionato Tiramisù alla mandorla; 3° Ferdinando Buonocore con O' Sarracino.

La gallery foto

 

Letto 101 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca nel sito

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop
Copyright © - 1998-2018 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010