pasticceria

PASTICCERIA

Tutto Gelato 2017

GELATO

cioccolato

CIOCCOLATO

cucina

CUCINA

caffe

CAFFE'

packaging

PUNTO VENDITA

IFI Banner PasticceriaExtra

Roberto Rinaldini presenta Bombogelato, nuovo dessert estivo in versione street con un ripieno di buon gelato.
La R riprodotta in zucchero a velo sulla superficie del bombolone garantisce l’artigianalità del prodotto: un impasto a base di lievito naturale con 24 ore di lievitazione, soffice e leggero, profumato alla vaniglia e con scorze di arancia e di limone. La veloce cottura in olio di girasole rende il composto dorato in pochi secondi con la classica linea centrale più chiara caratteristica del bombolone e la micro alveolatura dell’impasto permette di trattenere alla perfezione il gelato.

In occasione dell’evento parmense dedicato ai lievitati, La Notte dei Maestri del Lievito Madre, gli accademici AMPI Salvatore De Riso e Salvatore Gabbiano proporranno alcune novità.
De Riso presenterà la nuova linea di lievitati da forno: i Panzzuppato®.  I nuovi nati si ispirano al panettone ma sono più bassi, pesano 850 g e sono declinati  in 4 gusti: Panzzuppato al caffè napoletano, farcito con gocce di cioccolato fondente, Panzzuppato al liquore Grand Marnier e arance candite Agrimontana, Panzzuppato allo Strega Alberti farcito con gocce di cioccolato fondente, e Panzzuppato al rhum farcito con uvetta australiana.
Salvatore Gabbiano ha creato un nuovo panettone con pere, zenzero e cioccolato, che entrerà a pieno titolo nella produzione dolciaria della sua Pasticceria a Pompei.

Torrefazione Dubbini e il gelatiere Mirko Tognetti della Cremeria Opera di Lucca presentano La Granita Superiore preparata con la miscela Caffè Superiore Dubbini.
Caffè Superiore è la miscela fiore all’occhiello di Torrefazione Dubbini, marchio di caffetteria gourmet della storica azienda padovana Diemme, pensato per incontrare le migliori pasticcerie artigianali e trasformare l’esperienza della bevanda calda in tazza nell’abbinamento ideale con le creazioni dolciarie. Cinque pregiate monorigini di tre diversi continenti – Etiopia, Messico, Brasile, Costa Rica e India –, sottoposte a regolari e scrupolosi controlli di qualità, sono state unite in un blend raffinato (85% Arabica, 15% Robusta), dai toni dolci ed equilibrati, in cui alla bassa acidità si aggiungono intense note aromatiche di fiori, frutti, spezie, cacao e cereali.
La granita al caffè proposta da Mirko Tognetti può essere realizzata sia a casa che in laboratorio.  

Manca poco al Santarosa Pastry Cup, concorso nazionale di pasticceria in Costiera Amalfitana dedicato alla sfogliatella santarosa, che qui nacque nel lontano 1700 tra le mura del convento di S. Rosa, a Conca dei Marini.
Gli organizzatori hanno reso noti i finalisti che il prossimo 1 agosto, presso l’Hotel Belevedere di Conca dei Marini, presenteranno alla giuria la personale versione della santarosa ispirata al tema delle spezie.
Dal Four Seasons di Milano Daniele Bonzi, da Roma Gian Luca Forino (La Portineria), i tre accademici AMPI Salvatore Gabbiano (Pasticceria Gabbiano, Pompei), Giuseppe Manilia (Maison Manilia, Montesano sulla Marcellana) e Rocco Scutellà (Pasticceria Scutellà), infine Carmen Vecchione (Dolciarte, Avellino).

Guidato dalla passione per il cibo e animato dalla volontà di celebrare ricette e ingredienti tipici italiani, Biagio Settepani, pasticciere e padrone di casa della Pasticceria Bruno, delizia tutta Staten Island e oltre con i due locali a Hylan Blvd. e Forest Ave., diventati ormai un punto di riferimento per gli amanti dei dolci e non solo.
Da sempre attenti alla qualità artigianale dei prodotti, alle materie prime e alla tradizione, e attivi anche sui social media, i Settepani – Joseph, Salvatore, Fina e la moglie Pina – hanno annunciato di aver firmato un nuovo contratto di affitto decennale che li vedrà attivi per altri dieci anni al 676 Forest Avenue di West Brighton.
Hanno celebrato l’avvenimento con una speciale riapertura, apportando alcune novità al vecchio locale e ribattezzandolo Bruno's Bakery and Restaurant. Sono bastati pochissimi giorni di chiusura per riaprire, lo scorso 7 luglio, con un rinnovato e moderno concept di ristorazione completo anche di sala pranzo e panetteria.

La Notte dei Maestri del Lievito Madre, a Parma il prossimo 24 luglio, si preannuncia come una serata speciale per tutti gli amanti dei dolci lievitati artigianali e per incontrare alcuni tra i migliori pasticcieri italiani. E non solo!
Sono ben 30 i professionisti del dolce riuniti a Parma per una lunga notte dedicata alla lievitazione (sotto, l'elenco dei pasticcieri presenti). Senza contare gli ospiti Achille Zoia e Paco Torreblanca, che riceverà il premio alla carriera dai colleghi come Miglior Panettone fuori dall'Italia.
Richiamati a Parma da Claudio Gatti della Pasticceria Artigianale Tabiano, Terme di Salsomaggiore (Pr), i maestri pasticcieri prepareranno diversi tipi di lievitati con lievito madre, spiegheranno ai presenti l’importanza della selezione di materie prime di qualità utilizzate e “racconteranno” di un ingrediente “magico”, quale il lievito madre, che è vita ed è capace di regalare ad un dolce unicità ed imperfezioni che lo rendono davvero artigianale.

Il 27 e il 28 settembre si terranno in contemporanea l’inaugurazione della nuova sede di Carpigiani in Giappone e il seminario presso la Carpigiani Gelato Pastry University di Tokyo con Pierpaolo Magni. Un appuntamento formativo organizzato in collaborazione con CAST Alimenti.
Magni presenterà diverse ricette ispirate a tecnica d’esecuzione ed estetica di gusto del gelato artigianale, secondo la cosiddetta “Fusione Inversa” a cui il campione si ispira nel libro scritto a sei mani con Riccardo Magni e Luciana Polliotti, frutto di anni di lavoro per la Coppa del Mondo di Gelateria e dalla collaborazione con alcuni tra i migliori pasticceri e gelatieri. Fusione Inversa è il titolo del libro e manifesto di come si possano proficuamente unire le discipline e aprire i laboratori a idee, tecniche, esperienze diverse per offrire ai professionisti la possibilità di esprimere appieno la loro creatività.

Un recente studio pubblicato su Practical Neurology conferma che un consumo moderato di caffè migliora l’attenzione e favorisce la concentrazione
 
Che scegliate un espresso tradizionale, un caffè shakerato o con ghiaccio, macchiato freddo o caldo, il caffè sarà un valido alleato per combattere la stanchezza in questi ultimi giorni di lavoro prima delle vacanze estive.
Recenti studi evidenziano, infatti, gli effetti positivi del consumo di caffè sulle attività cognitive e dimostrato come la caffeina abbia potenziali effetti benefici nelle situazioni di particolare sforzo mentale.
Uno studio apparso su Practical Neurology ha valutato gli effetti del caffè e della caffeina sulle funzioni cerebrali negli adulti confermando che un’assunzione moderata può aumentare la vigilanza e il benessere, aiutare la concentrazione, migliorare il tono dell’umore. E non solo. Oltre a potenziare l'effetto di farmaci analgesici in cefalea e emicrania, il consumo di caffè è stato associato alla prevenzione del declino cognitivo e alla diminuzione del rischio di sviluppare ictus, malattia di Parkinson e morbo di Alzheimer(1).

Lee Kang-bin dipinge L’urlo di Munch e la Notte Stellata di Van Gogh dipinti sul cappuccino

Su Instagram ha 160mila follower e la sua è stata battezzata come la nuova cream art coffee. Nel locale di Seul dove lavora, il ventiseienne Lee Kang-bin stupisce i clienti in arrivo da tutta a Corea del Sud.
Merito dei suoi cappuccini definibili a dir poco “capolavori d’arte”. Preparazione ben eseguita della nota bevanda al caffè a parte, Lee fa parlare di sé per la sua dote artistica.
È, infatti, capace di dipingere direttamente sulla crema di latte grandi capolavori dell’arte, come L’urlo di Munch e la Notte Stellata di Van Gogh. Composizioni ricche di colori e dettagliate, un tempo create su tela.
Lee versa la crema di latte e comincia a distribuire il colore con piccoli cucchiaini piatti, poi con l’aiuto di pennelli disegna tratti e crea i chiari-scuri.

IFSE premia Parmigiano Reggiano per la collaborazione nella promozione del Made in Italy

IFSE, Scuola di Alta Cucina in provincia di Torino, ha scelto il Fancy Food di New York, organizzato lo scorso giugno, quale occasione ufficiale per celebrare la partnership che da anni lega l’Istituto di formazione piemontese al Consorzio Parmigiano Reggiano.
È stato Piero Boffa, presidente della scuola, a consegnare a Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio, un premio fortemente voluto dal direttore generale IFSE Raffaele Trovato quale ringraziamento per la fiducia accordatagli e per quanto fatto finora insieme per la promozione dell’enogastronomia italiana e dei suoi prodotti eccellenti nel mondo.

Pagina 1 di 136

La meglio gioventù

Sin dal suo nascere, nel 1978, “Pasticceria Internazionale” ha avuto fra i primi obiettivi il fattivo sostegno di concorsi ed eventi dedicati ai giovani, agli studenti e ai docenti.

Leggi tutto...

I nostri eXperti

  • Maria Luisa Lucchesi

    Maria Luisa
    Lucchesi

    Viaggiaegusta

  • Luca Lacalamita

    Luca Lacalamita

    Note dalla Cucina

  • Liberato Aliberti

    Liberato Aliberti

    Cru Forma Mentis

  • Francesco Favorito

    Francesco Favorito

    Pastry Chef

  • Sarah Scaparone

    Sarah Scaparone

    Kite in Nepal

  • Marco Spetti

    Marco Spetti

    Quelli che... non solo dolci

  • Silvia Boldetti

    SILVIA BOLDETTI

    Pastry Queen

  • Paolo Griffa

    Paolo Griffa

    My blog...

  • Cris e Max

    Cris e Max

    In Cucina

  • Armando Palmieri

    Armando Palmieri

    Il Ricettario

  • Francesco Sanapo

    Francesco Sanapo

    Coffee Lover

Cerco & Offro

Cerco lavoro come aiuto cuoco. Qualifica alberghiera ed esperienza maturata in diversi ristoranti...

Leggi tutto...

 

Centro Studi "Pasticceria Internazionale"

Il Centro Studi Pasticceria Internazionale si propone di valorizzare il patrimonio dolciario artigianale, attraverso la raccolta di attrezzature ed utensili di ieri e dell’altro ieri

Leggi tutto...

Pasticceria Internazionale

SCARICA IN OMAGGIO
IL PRIMO NUMERO
DI PASTICCERIA INTERNAZIONALE

PI 1-cop

Vota la Copertina

Dal 2009, ogni anno vi invitiamo a votare la copertina che preferite di "Pasticceria Internazionale"!
Quest'anno l'ambita targa per la copertina di “Pasticceria Internazionale” più votata dai lettori è stata assegnata all’azienda Sagi.

Leggi tutto...